Torna ad inizio pagina

CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI CAR SHARING ELETTRICO

Oggetto: CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI CAR SHARING ELETTRICO
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di valutazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 70.530,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 70.530,00
CIG: 89361865F8
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Brescia Mobilita' spa
Aggiudicatario : E-VAI S.r.l.
Data aggiudicazione: 03 marzo 2022 0:00:00
Importo di aggiudicazione comprensivo degli oneri: € 69.683,64
Data pubblicazione: 11 ottobre 2021 16:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 23 novembre 2021 18:00:00
Data scadenza: 03 dicembre 2021 13:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Mod.A3 Iscrizione CCIAA e dati per antimafia (Fac-simile o modulo da compilare)
  • Mod.A4 Dichiarazione familiari conviventi (Fac-simile o modulo da compilare)
  • ADDENDUM DGUE
  • Procura e/o documentazione aggiuntiva (ove necessario)
  • PassOE
  • ANTIRICICLAGGIO ALLEGATO 1
  • MODELLO A5 REQUISITI SPECIALI
  • PAGAMENTO ANAC 80€
  • COPIA PROGETTO TECNICO DI CONCESSIONE DEL 28.04.2021
Documentazione Offerta Tecnica:
  • RELAZIONE "PROGETTO DI CONCESSIONE"
  • MOT MODULO OFFERTA TECNICA
Documentazione Offerta Economica:
  • MOE MODULO OFFERTA ECONOMICA
Per richiedere informazioni: Francesco Penocchio
fpenocchio@bresciamobilita.it

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
BSM Agg CIG 89361865F8 23/12/2021 12:17 Atti di aggiudicazione
CV MR CIG 89361865F8 06/12/2021 09:27 Curriculum commissari
CV NP CIG 89361865F8 06/12/2021 09:28 Curriculum commissari
CV MC CIG 89361865F8 06/12/2021 09:28 Curriculum commissari
BSM det 966 30-09-21 11/10/2021 15:07 Determina a contrarre
BSM N comm CIG 89361865F8 06/12/2021 09:25 Determina di nomina della commissione di gara
Vn1 CIG 89361865F8 24/12/2021 12:24 Verbali
Vn2 CIG 89361865F8 24/12/2021 12:25 Verbali
Vn3 CIG 89361865F8 24/12/2021 12:25 Verbali

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

Si chiedono i dati di utilizzo di Automia (servizio di car sharing di Brescia Mobilità) per l’anno 2019/2020/2021. In particolare: numero iscritti, noleggi anno, tempi noleggio anno, durata media noleggio, chilometraggio medio noleggio, numero auto sul territorio

Risposta:

Si forniscono di seguito i dati di utilizzo disponibili relativi al servizio di car sharing denominato “Automia”, funzionante con la modalità “station based” e con la disponibilità di un limitato numero di mezzi (n. 6). I dati sono riferiti al periodo Settembre 2020 -  Settembre 2021,  

 

Numero iscritti

 N. 28 abbonati attivi (media)/mese

Noleggi anno 

N. 709 

Ore complessive noleggio in un anno

Ore 2.714,4

Durata media noleggio

Ore 2.714,4/709 = 3,8 Ore/noleggio

Chilometraggio medio noleggio

Km 19.783/709 = 27,90 Km/noleggio

Numero auto sul territorio, in modalità “station based”

6

 

 

Chiarimento n. 2

Domanda:

D1 - GARANZIA DEFINITIVA 18.1 DISCIPLINARE DI GARA cosa si intende esattamente per importo contrattuale sul quale calcolare la percentuale di fidejussione?

D2 - OFFERTA TECNICA 7.3.1. DISCIPLINARE DI GARA Come prevedete che l’aggiudicatario possa gestire la ricarica delle auto? è possibile utilizzare gli stalli di ricarica già presenti sul territorio, riservandone alcuni al car sharing? L’aggiudicatario può coinvolgere un operatore economico nell'infrastrutturazione degli stalli?

D3 - Sulla base di quali criteri l’aggiudicatario potrà scegliere la posizione degli stalli per il car sharing station based? Gli stalli richiesti sono da indicare nel progetto tecnico richiesto nel bando o sono oggetto di successiva valutazione?

D4 - Come è previsto che proceda l’aggiudicatario per la segnaletica orizzontale e verticale degli stalli dedicati? Sono a carico del Concessionario?

D5 - PRESTAZIONI OGGETTO DELLA CONCESSIONE. DISCIPLINARE DI GARA comma 1.1 : “senza obbligo di riconsegna dell’autovettura nel medesimo stallo di prelievo” : come pensa il Concedente possa il Concessionario gestire l’afflusso di più auto con forte rischio congestione verso punti di maggior interesse a fronte di un numero limitato di posti auto riservati ?

D6 - E’ necessario presentare un proprio piano economico finanziario e il concorrente prende atto di quello inserito nel disciplinare? Se va presentato un proprio piano finanziario in quale sezione va inserito il documento? Documentazione amministrativa, offerta tecnica o offerta economica?

D7 - Prestazioni oggetto della concessione PROGETTO TECNICO Tariffa giornaliera: Come possono essere inquadrate nel MOT le tariffe giornaliere che prevedano una quota fissa ed una parte variabile legata ai km? Tali tariffe possono avere una componente fissa inferiore alla soglia minima indicata nel disciplinare, ma un costo medio reale legato alle percorrenze effettive che rientra pienamente nella forbice indicata (36-50€)

D8 - Piano tariffario Concessionario PROGETTO TECNICO. Risulta eccessivamente limitante un vincolo sul piano tariffario per 6 anni. E’ possibile concordare eventuali successive modifiche al piano tariffario in relazione all’andamento generale dei servizi e del mercato della mobilità condivisa che ad oggi non possono essere prevedibili per un arco temporale così ampio?

Risposta:

D1 - GARANZIA DEFINITIVA 18.1 DISCIPLINARE DI GARA cosa si intende esattamente per importo contrattuale sul quale calcolare la percentuale di fidejussione?

R1 - L’importo contrattuale è il contributo di gestione. €. 70.530 (contributo annuale) x 6 anni = 423.180 € da scontare con l’offerta proposta dall’operatore economico.

D2 - OFFERTA TECNICA 7.3.1. DISCIPLINARE DI GARA Come prevedete che l’aggiudicatario possa gestire la ricarica delle auto? è possibile utilizzare gli stalli di ricarica già presenti sul territorio, riservandone alcuni al car sharing? L’aggiudicatario può coinvolgere un operatore economico nell'infrastrutturazione degli stalli?

R2 - Si richiama quanto previsto al punto 3.2.1 lettera a) e lettera f) del “Progetto”. Pertanto il concessionario dovrà provvedere autonomamente, a suo carico e cura e nell’ambito della sua autonomia e libertà decisionale, imprenditoriale e gestionale, alla ricarica elettrica delle vetture. A titolo di esempio si cita la possibilità (del tutto indicativa e non impegnativa in alcun modo per il concedente) di avvalersi delle stazioni di ricarica pubblica presenti sul territorio (concordando con il gestore delle stesse la relativa possibilità, le modalità ed i costi), oppure tramite attività autonoma di prelievo, ricarica e riconsegna presso altri punti di ricarica elettrica di disponibilità del Concessionario ovunque ubicati.

D3 - Sulla base di quali criteri l’aggiudicatario potrà scegliere la posizione degli stalli per il car sharing station based? Gli stalli richiesti sono da indicare nel progetto tecnico richiesto nel bando o sono oggetto di successiva valutazione?

R3 - Vedasi punto 3 del doc “progetto”

D4 - Come è previsto che proceda l’aggiudicatario per la segnaletica orizzontale e verticale degli stalli dedicati? Sono a carico del Concessionario?

R4 - Gli stalli, individuati sulla base del progetto offerto dall’aggiudicatario, condiviso, ed eventualmente modificato, con Concedente e Amministrazione Comunale, saranno messi a disposizione gratuitamente al Concessionario e la relativa segnaletica orizzontale e verticale sarà a cura e carico del Concedente.

D5 - PRESTAZIONI OGGETTO DELLA CONCESSIONE. DISCIPLINARE DI GARA comma 1.1 : “senza obbligo di riconsegna dell’autovettura nel medesimo stallo di prelievo” : come pensa il Concedente possa il Concessionario gestire l’afflusso di più auto con forte rischio congestione verso punti di maggior interesse a fronte di un numero limitato di posti auto riservati ?

R5 - Le auto utilizzate potranno essere riconsegnate dagli utenti solo in uno degli slot liberi. Sarà compito e cura del Concessionario operare, se necessario, la eventuale ridistribuzione dei veicoli sugli stalli di consegna e prelievo previsti in caso i clienti operino riconsegne irregolari al di fuori dei punti stessi.

D6 - E’ necessario presentare un proprio piano economico finanziario e il concorrente prende atto di quello inserito nel disciplinare? Se va presentato un proprio piano finanziario in quale sezione va inserito il documento? Documentazione amministrativa, offerta tecnica o offerta economica?

R6 - Si conferma che il concorrente deve presentare un proprio PEF, contenente almeno le voci del PEF preliminare della concedente. Come previsto al punto 7.2 del doc “progetto” il PEF dell’offerente va inserito nella busta economica.

D7 - Prestazioni oggetto della concessione PROGETTO TECNICO Tariffa giornaliera: Come possono essere inquadrate nel MOT le tariffe giornaliere che prevedano una quota fissa ed una parte variabile legata ai km? Tali tariffe possono avere una componente fissa inferiore alla soglia minima indicata nel disciplinare, ma un costo medio reale legato alle percorrenze effettive che rientra pienamente nella forbice indicata (36-50€)

R7 - Vedasi punto 4. del doc “Progetto”. Formulazioni tariffarie diverse o valori eccedenti il range fra minimo e massimo, per evidenti esigenze di conformità al capitolato e comparazione delle offerte, non potranno essere accettate.

D8 - Piano tariffario Concessionario PROGETTO TECNICO. Risulta eccessivamente limitante un vincolo sul piano tariffario per 6 anni. E’ possibile concordare eventuali successive modifiche al piano tariffario in relazione all’andamento generale dei servizi e del mercato della mobilità condivisa che ad oggi non possono essere prevedibili per un arco temporale così ampio?

R8 - Si conferma quanto contenuto al punto 4 ed al punto 7.2 del doc. “Progetto”.

Chiarimento n. 3

Domanda:

Una volta definiti e concordati gli stalli di sosta per il servizio l'aggiudicatario può installare, a proprie spese, infrastrutture di ricarica in tutte e/o solo in alcune postazioni per offrire ai cittadini un servizio migliore?

Risposta:

Eventuali installazioni di punti di ricarica saranno possibili solo se autorizzati dai competenti uffici comunali, su esclusiva iniziativa del concessionario.