Gruppo Brescia Mobilità
Pubblica amministrazione

CONCESSIONE DI SPAZI PUBBLICITARI PRESSO LE INFRASTRUTTURE

Oggetto: CONCESSIONE DI SPAZI PUBBLICITARI PRESSO LE INFRASTRUTTURE
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 625.000,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 625.000,00
CIG: 7755816DD2
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Brescia Mobilita' spa
Aggiudicatario : IGPDecaux S.p.A.
Data aggiudicazione: 27 giugno 2019 0:00:00
Importo aggiudicazione: € 0,00
Data pubblicazione: 10 gennaio 2019 15:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 01 marzo 2019 13:00:00
Data scadenza: 08 marzo 2019 13:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • Mod.A3 Iscrizione CCIAA e dati per antimafia
  • Mod.A4 Dichiarazione familiari conviventi
  • Procura e/o documentazione aggiuntiva (ove necessario)
  • PassOE
  • Cauzione provvisoria
  • DGUE
  • ADDENDUM DGUE
  • ATTESTAZIONE DI SOPRALLUOGO
  • ATTESTAZIONE PAGAMENTO ANAC 140€
  • SCHEMA DI CONTRATTO
Per richiedere informazioni: Faq

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione
BSM aggiud CIG 7755816DD2 10/04/2019 16:15:32
CV AM CIG 7755816DD2 15/03/2019 12:45:02
CV MR CIG 7755816DD2 15/03/2019 12:45:34
CV NP CIG 7755816DD2 15/03/2019 12:47:03
BSM det PG8096 19-07-2018 06/02/2019 10:58:05
BSM Nom Comm CIG 7755816DD2 15/03/2019 12:44:09
BSM verb1 CIG 7755816DD2 17/04/2019 10:36:04
BSM verb2 CIG 7755816DD2 17/04/2019 10:36:27
BSM verb3 CIG 7755816DD2 17/04/2019 10:36:49

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

QUESITO 1

Chiediamo di conoscere l’oggetto, le condizioni e l’importo della precedente aggiudicazione, non essendo riusciti a reperire informazioni a riguardo online.

QUESITO 2

Chiediamo se tutti gli impianti sono soggetti al pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità e se sono previsti altri oneri comunali quali ad esempio il C.o.s.a.p.

QUESITO 3

In merito all’offerta tecnica, se nessun concorrente in sede di gara presenta la proposta di posizionamento di nuovi impianti, avranno tutti punteggio 0?

QUESITO 4

Punto 3.2.3: Dove sono ubicati e quanti sono gli impianti di dimensioni 100x140 cm che gestirà Brescia Mobilità?

QUESITO 5

Rileviamo una contraddizione nel capitolato tecnico:

Nel punto 3.1.2 si indica “Al termine del periodo contrattuale tutte le strutture rimarranno di proprietà di Brescia Mobilità”.

Al punto 13 invece si cita “Qualora il concessionario subentrante fosse diverso dall’attuale gestore, dovrà riconoscere al gestore uscente l’ammortamento residuo di eventuali impianti espositivi già installati e risultanti di proprietà dello stesso”.

Questo significa che nell’aggiudicazione precedente non era prevista la cessione degli impianti a Brescia Mobilità al termine della concessione? Gli impianti pubblicitari erano già installati o sono stati posizionati dal concessionario entrante?

Quanti sono gli impianti di proprietà dell’attuale concessionario soggetti ad ammortamento?

DOMANDA 6

Punto 14: la commissione del 35% da riconoscere al concessionario uscente ci pare piuttosto onerosa non conoscendo le condizioni contrattuali praticate.

QUESITO 7

Servizio di Bike Sharing: dalle nozioni indicate nel bando si deduce che gli spazi pubblicitari attualmente non sono esistenti, è corretto?

QUESITO 8

Dall’allegato D sembrerebbe che gli spazi pubblicitari all’interno dei parcheggi siano già esistenti mentre al punto 5.2.1 si indica che il concessionario dovrà provvedere a proprie spese all’allestimento degli spazi. Sono già in opera oppure no?

All’interno dei parcheggi sono già previsti spazi pubblicitari, ma sarà possibile per il concessionario entrante prevederne di nuovi.

Nell’allegato A in merito a BICIMIA si prevede un maggior punteggio in relazione all’innovatività dei supporti. Vanno quindi cambiati?

Risposta:

QUESITO 1

Chiediamo di conoscere l’oggetto, le condizioni e l’importo della precedente aggiudicazione, non essendo riusciti a reperire informazioni a riguardo online.

RISPOSTA 1

La precedente aggiudicazione non può essere utilizzata come parametro per la valutazione del bando attuale in quanto sostanzialmente differente perché relativa solamente agli spazi pubblicitari interni alle stazioni della metropolitana.

QUESITO 2

Chiediamo se tutti gli impianti sono soggetti al pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità e se sono previsti altri oneri comunali quali ad esempio il C.o.s.a.p.

RISPOSTA 2

Tutti gli impianti sono soggetti all’imposta comunale sulla pubblicità, ma non sono previsti oneri in aggiunta a quelli previsti nella documentazione fornitaVi.

QUESITO 3

In merito all’offerta tecnica, se nessun concorrente in sede di gara presenta la proposta di posizionamento di nuovi impianti, avranno tutti punteggio 0?

RISPOSTA 3

I punteggi verranno assegnati in base a quanto indicato all’interno dell’Allegato A, pertanto a fronte di nessuna offerta il punteggio attribuito sarà pari a 0.

QUESITO 4

Punto 3.2.3: Dove sono ubicati e quanti sono gli impianti di dimensioni 100x140 cm che gestirà Brescia Mobilità?

RISPOSTA 4

Gli impianti di dimensioni 100x140 sono 34 e si trovano all’interno delle stazioni della metropolitana nelle modalità indicate all’interno dell’allegato “Elenco spazi 100x140” aggiunto a portale.

QUESITO 5

Rileviamo una contraddizione nel capitolato tecnico:

Nel punto 3.1.2 si indica “Al termine del periodo contrattuale tutte le strutture rimarranno di proprietà di Brescia Mobilità”.

Al punto 13 invece si cita “Qualora il concessionario subentrante fosse diverso dall’attuale gestore, dovrà riconoscere al gestore uscente l’ammortamento residuo di eventuali impianti espositivi già installati e risultanti di proprietà dello stesso”.

Questo significa che nell’aggiudicazione precedente non era prevista la cessione degli impianti a Brescia Mobilità al termine della concessione? Gli impianti pubblicitari erano già installati o sono stati posizionati dal concessionario entrante?

Quanti sono gli impianti di proprietà dell’attuale concessionario soggetti ad ammortamento?

RISPOSTA 5

Confermiamo che al termine del periodo contrattuale tutte le strutture rimarranno di proprietà di Brescia Mobilità e che qualora il concessionario subentrante fosse diverso dall’attuale dovrà riconoscere l’ammortamento residuo degli eventuali impianti espositivi già installati e di proprietà dell’uscente.

Per quanto riguarda la precedente concessione,  alcuni impianti erano già stati installati da Brescia Mobilità, ma la maggior parte sono stati installati dal Concessionario.

Ad ogni modo, al momento non ci sono impianti di proprietà dell’attuale concessionario soggetti ad ammortamento.

QUESITO 6

Punto 14: la commissione del 35% da riconoscere al concessionario uscente ci pare piuttosto onerosa non conoscendo le condizioni contrattuali praticate.

RISPOSTA 6

Al momento di invio della richiesta di affidamento di quanto previsto dal bando di gara è necessario accettarne tutte le condizioni. Preme però evidenziare che si fa riferimento esclusivamente ai contratti attivi all’atto del passaggio o aventi efficacia successiva alla decorrenza del nuovo rapporto.

QUESITO 7

Servizio di Bike Sharing: dalle nozioni indicate nel bando si deduce che gli spazi pubblicitari attualmente non sono esistenti, è corretto?

RISPOSTA 7

È corretto: al momento non sono presenti supporti pubblicitari, ma il Fornitore potrà allestire i totem installati presso le postazioni, gli stalli delle biciclette e le biciclette stesse nelle modalità che riterrà più opportune, anche innovative e ad alto tasso tecnologico, previa approvazione formale da parte di Brescia Mobilità.

QUESITO 8

Dall’allegato D sembrerebbe che gli spazi pubblicitari all’interno dei parcheggi siano già esistenti mentre al punto 5.2.1 si indica che il concessionario dovrà provvedere a proprie spese all’allestimento degli spazi. Sono già in opera oppure no?

All’interno dei parcheggi sono già previsti spazi pubblicitari, ma sarà possibile per il concessionario entrante prevederne di nuovi.

Nell’allegato A in merito a BICIMIA si prevede un maggior punteggio in relazione all’innovatività dei supporti. Vanno quindi cambiati?

RISPOSTA 8

Attualmente non sono installati supporti in merito a totem, stalli e biciclette del servizio Bicimia e si chiede ai partecipanti alla gara di formulare propria proposta di allestimento che verrà valutata sulla base dei parametri e dei punteggi indicati all’interno dell’Allegato A relativo all’offerta tecnica.

FAQ n. 2

Domanda:

QUESITO 1

Riguardo al servizio di Bike Sharing (cd. Bicimia), si chiede a Codesta Spettabile Stazione Appaltante, cortese conferma della possibilità di installare dei supporti pubblicitari con alto livello di innovatività tecnologica – come richiesto negli Atti di Gara - della dimensione pubblicitaria massima (pubblicitaria) di cm. 120x180 anche bifacciali, nelle vicinanze dei Totem di parcheggio relativi e, per la loro peculiarità costruttiva e di design, sino ad una distanza massima di m. 100 dalla stazione, in coerenza con il contesto cittadino di Brescia, previa approvazione formale da parte di Brescia Mobilità e degli altri Enti competenti coinvolti.

 

QUESITO 2

Qualora la risposta al quesito #1 fosse affermativa, si chiede conferma che la soluzione tecnologica da adottare possa essere digitale, in linea con le odierne tendenze del mercato pubblicitario, per un’esposizione di messaggi di tipo “slow motion”, ossia dove solo una parte della creatività risulti in movimento (o una porzione di tempo del messaggio) con espressa esclusione di spot televisivi in modalità full motion

 

QUESITO 3

Riguardo al servizio di Bike Sharing (cd. Bicimia), si chiede a Codesta Spettabile Stazione Appaltante di fornire l’elenco aggiornato delle postazioni di parcheggio del servizio (numero di totem, indirizzo, numero di stalli) e il numero di biciclette coinvolte nel servizio stesso.

Risposta:

QUESITO 1

Riguardo al servizio di Bike Sharing (cd. Bicimia), si chiede a Codesta Spettabile Stazione Appaltante, cortese conferma della possibilità di installare dei supporti pubblicitari con alto livello di innovatività tecnologica – come richiesto negli Atti di Gara - della dimensione pubblicitaria massima (pubblicitaria) di cm. 120x180 anche bifacciali, nelle vicinanze dei Totem di parcheggio relativi e, per la loro peculiarità costruttiva e di design, sino ad una distanza massima di m. 100 dalla stazione, in coerenza con il contesto cittadino di Brescia, previa approvazione formale da parte di Brescia Mobilità e degli altri Enti competenti coinvolti.

 

RISPOSTA 1

Confermiamo la possibilità di attuare quanto indicato all’interno del quesito, evidenziando che sarà necessaria approvazione da parte di Brescia Mobilità e che sarà compito del Fornitore richiedere tutti i permessi necessari al Comune di Brescia, nonché farsi carico di tutti gli eventuali oneri collegati a questo tipo di installazione pubblicitaria.

 

QUESITO 2

Qualora la risposta al quesito #1 fosse affermativa, si chiede conferma che la soluzione tecnologica da adottare possa essere digitale, in linea con le odierne tendenze del mercato pubblicitario, per un’esposizione di messaggi di tipo “slow motion”, ossia dove solo una parte della creatività risulti in movimento (o una porzione di tempo del messaggio) con espressa esclusione di spot televisivi in modalità full motion

 

RISPOSTA 2

Per quanto riguarda la soluzione proposta, non possiamo garantire che la risposta sia positiva in quanto dovrà essere inoltrata richiesta al Comune di Brescia che sta attualmente rivedendo il proprio regolamento relativo alle esposizioni pubblicitarie. Da parte di Brescia Mobilità è possibile solamente garantire piena collaborazione al Fornitore affinchè possa essere agevolato nelle pratiche di richiesta al Comune.

 

QUESITO 3

Riguardo al servizio di Bike Sharing (cd. Bicimia), si chiede a Codesta Spettabile Stazione Appaltante di fornire l’elenco aggiornato delle postazioni di parcheggio del servizio (numero di totem, indirizzo, numero di stalli) e il numero di biciclette coinvolte nel servizio stesso.

 

RISPOSTA 3

È possibile trovare l’elenco di tutte le postazioni Bicimia con relativi indirizzi al seguente link: https://www.bresciamobilita.it/green/bicimia-il-bike-sharing-di-brescia

Attualmente le biciclette a disposizione degli abbonati sono 600, ma è previsto un graduale ampliamento del parco mezzi.

FAQ n. 3

Domanda:

AVVISO DI RETTIFICA: PROROGA TERMINI - Vedi avviso pubblicato a portale

A fronte della rettifica di cui sopra i termini di presentazione delle offerte viene fissato alla data del 08.03.2019 alle ore 13,00

 

Risposta:

AVVISO DI RETTIFICA: PROROGA TERMINI - Vedi avviso pubblicato a portale

A fronte della rettifica di cui sopra i termini di presentazione delle offerte viene fissato alla data del 08.03.2019 alle ore 13,00

FAQ n. 4

Domanda:

Quesiti:

1) Si chiede di confermare che sia consentito, con le modalità previamente condivise con Brescia Mobilità, spostare cestini e panchine esistenti in funzione dell’istallazione di nuovi impianti pubblicitari da parte dell’Aggiudicatario;

2) Si chiede di confermare che sia consentito spostare, con le modalità previamente condivise con Brescia Mobilità, la denominazione della stazione posta sulla parete all’interno della stazione medesima in funzione dell’istallazione di nuovi impianti da parte dell’Aggiudicatario;

3) Si chiede conferma che in metropolitana sia disponibile un collegamento alla rete telematica, fibra o ADSL, per eventuali cablaggi.

4) Con riferimento all’art. 10 del Disciplinare di concessione e all’art. 20.2 del Capitolato tecnico, si prega di confermare che in fase di esecuzione del contratto sarà consentito il subappalto, previa autorizzazione di Brescia Mobilità.

5) Con riferimento al DGUE, Parte II, lettera D, si chiede di confermare che non è richiesta l’indicazione della terna/denominazione dei subappaltatori proposti.

6) Con riferimento all’art. 20 del Capitolato Tecnico relativo alle attività che potranno essere affidate in subappalto, si chiede di confermare che, a fronte delle diverse tipologie di impianti pubblicitari oggetto di concessione e pertanto delle diverse tipologie di attività, anche manutentive, che saranno da prevedere nel corso della durata del contratto, sarà possibile richiedere ed ottenere autorizzazione al subappalto anche per tali attività.

7) Con riferimento all’art. 8.2 del Disciplinare di concessione, si chiede di confermare che, dovendo la documentazione di gara essere caricata sul portale in formato PDF, non sia necessario allegare la copia autentica o copia conforme della documentazione da produrre in fase di offerta.

8) Si prega di confermare che tutta la documentazione richiesta in sede di offerta, ad eccezione della cauzione provvisoria, non necessita di firma digitale.

9) Con riferimento all’art. 12 dello Schema di Contratto, si chiede di confermare che la richiesta di autorizzazione preventiva delle esposizioni pubblicitarie a Brescia Mobilità dovrà intendersi riferita alle tipologie di campagne da voi indicate all’art. 12.4.

10) Con riferimento al pagamento dell’imposta di pubblicità, si chiede di confermare che il nuovo Gestore se diverso dal gestore uscente, dovrà corrispondere a quest’ultimo la quota parte dell’imposta di pubblicità relativa al periodo dell’anno non sfruttato.

11) Con riferimento all’art. 3.3.1 del Capitolato Tecnico e all’art. 3.3.1 dello Schema di contratto, si chiede di confermare che con il termine “co-marketing” si intende esclusivamente una “dimostrata partnership commerciale o in modo specifico un co-branding che definisca una collaborazione tra Brescia Mobilità (o Società appartenenti al medesimo Gruppo) e un terzo soggetto, sotto forma di accordo di investimento riguardante congiuntamente una o più variabili di marketing dove la presenza del partner commerciale non occupi più del 30% del totale della superficie del messaggio”.

12) Si prega di confermare che, anche se non esplicitato all’art. 18 del Disciplinare di concessione, la garanzia provvisoria dovrà contenere l’impegno del fideiussore a rilasciare la garanzia definitiva per l’esecuzione del contratto.

13) Con riferimento all’art. 19 del Disciplinare di concessione si chiede di confermare che le riduzioni previste per la garanzia provvisoria ai sensi dell’art. 93 c.7 del D.Lgs. 50/2016 saranno applicate anche alla garanzia definitiva.

14) Con riferimento agli artt. 29 e 30 dello Schema di Contratto si chiede di confermare la correttezza dei riferimenti agli articoli ivi citati.

15) Con riferimento a quanto riportato nel Modello di Offerta (MO), si prega di chiarire se “il canone annuo comprensivo delle spese di alimentazione elettrica” si riferisca alle spese di consumo elettrico ovvero anche alle spese per l’allacciamento elettrico.

16) Con riferimento al portale relativamente alla sezione dedicata al caricamento della documentazione amministrativa per la presentazione dell’offerta, si chiede di chiarire cosa si intenda per “[3] Multiplo” della legenda relativa alle modalità di invio dei documenti.

Risposta:

QUESITI:

 

D1) Si chiede di confermare che sia consentito, con le modalità previamente condivise con Brescia Mobilità, spostare cestini e panchine esistenti in funzione dell’istallazione di nuovi impianti pubblicitari da parte dell’Aggiudicatario;

R1) NON è consentito.

 

D2) Si chiede di confermare che sia consentito spostare, con le modalità previamente condivise con Brescia Mobilità, la denominazione della stazione posta sulla parete all’interno della stazione medesima in funzione dell’istallazione di nuovi impianti da parte dell’Aggiudicatario;

R2) NON è consentito.

 

D3) Si chiede conferma che in metropolitana sia disponibile un collegamento alla rete telematica, fibra o ADSL, per eventuali cablaggi.

R3) Non è presente.

 

 

D4) Con riferimento all’art. 10 del Disciplinare di concessione e all’art. 20.2 del Capitolato tecnico, si prega di confermare che in fase di esecuzione del contratto sarà consentito il subappalto, previa autorizzazione di Brescia Mobilità.

R4) Si conferma quanto indicato all’interno dell’Art. 20.2 del Capitolato Tecnico.

 

 

D5) Con riferimento al DGUE, Parte II, lettera D, si chiede di confermare che non è richiesta l’indicazione della terna/denominazione dei subappaltatori proposti.

R5) Non è richiesta

 

 

D6) Con riferimento all’art. 20 del Capitolato Tecnico relativo alle attività che potranno essere affidate in subappalto, si chiede di confermare che, a fronte delle diverse tipologie di impianti pubblicitari oggetto di concessione e pertanto delle diverse tipologie di attività, anche manutentive, che saranno da prevedere nel corso della durata del contratto, sarà possibile richiedere ed ottenere autorizzazione al subappalto anche per tali attività.

R6) Confermiamo che tra le attività di movimentazione pubblicitaria citate all’interno dell’Art. 20.2 del Capitolato Tecnico sono incluse le attività di manutenzione, se preventivamente autorizzate da Brescia Mobilità e con applicazione delle normative in materia di sicurezza e antimafia.

 

 

D7) Con riferimento all’art. 8.2 del Disciplinare di concessione, si chiede di confermare che, dovendo la documentazione di gara essere caricata sul portale in formato PDF, non sia necessario allegare la copia autentica o copia conforme della documentazione da produrre in fase di offerta.

R7) Confermo. Documentazione in formato PDF firmata dal legale rappresentante.

 

 

D8) Si prega di confermare che tutta la documentazione richiesta in sede di offerta, ad eccezione della cauzione provvisoria, non necessita di firma digitale.

R8) Confermo.

 

 

D9) Con riferimento all’art. 12 dello Schema di Contratto, si chiede di confermare che la richiesta di autorizzazione preventiva delle esposizioni pubblicitarie a Brescia Mobilità dovrà intendersi riferita alle tipologie di campagne da voi indicate all’art. 12.4.

R9) Per la gestione delle esposizioni pubblicitarie dal punto di vista dei contenuti si conferma al quanto indicato all’interno dell’Art. 12 – Vigilanza del concedente dello Schema di Contratto.

 

 

D10) Con riferimento al pagamento dell’imposta di pubblicità, si chiede di confermare che il nuovo Gestore se diverso dal gestore uscente, dovrà corrispondere a quest’ultimo la quota parte dell’imposta di pubblicità relativa al periodo dell’anno non sfruttato.

R10) Confermiamo che il nuovo eventuale gestore dovrà corrisponderlo.

 

 

D11) Con riferimento all’art. 3.3.1 del Capitolato Tecnico e all’art. 3.3.1 dello Schema di contratto, si chiede di confermare che con il termine “co-marketing” si intende esclusivamente una “dimostrata partnership commerciale o in modo specifico un co-branding che definisca una collaborazione tra Brescia Mobilità (o Società appartenenti al medesimo Gruppo) e un terzo soggetto, sotto forma di accordo di investimento riguardante congiuntamente una o più variabili di marketing dove la presenza del partner commerciale non occupi più del 30% del totale della superficie del messaggio”.

R11) Non confermiamo quanto indicato all’interno del quesito, ma confermiamo quanto indicato all’interno dell’Art.3.2.1. del Capitolato Tecnico.

 

 

D12) Si prega di confermare che, anche se non esplicitato all’art. 18 del Disciplinare di concessione, la garanzia provvisoria dovrà contenere l’impegno del fideiussore a rilasciare la garanzia definitiva per l’esecuzione del contratto.

R12) Si come previsto nello schema tipo 1.1 (d.m. 19.01.2019 n. 31) art. 6.

 

 

D13) Con riferimento all’art. 19 del Disciplinare di concessione si chiede di confermare che le riduzioni previste per la garanzia provvisoria ai sensi dell’art. 93 c.7 del D.Lgs. 50/2016 saranno applicate anche alla garanzia definitiva.

R13) Si come previsto all’art. 103 comma 1 del Dlgs 50/2016

 

 

D14) Con riferimento agli artt. 29 e 30 dello Schema di Contratto si chiede di confermare la correttezza dei riferimenti agli articoli ivi citati.

R14) Il riferimento agli articoli non è corretto e verrà corretto in sede di stipula del contratto definitivo. Si conferma però tutto quanto indicato in modo discorsivo – all’interno dei due articoli ma anche all’interno di tutto lo Schema di Contratto - in merito a clausola risolutiva espressa, modifiche alla convenzione, forza maggiore, caso fortuito e fatto del terzo, in materia di trasparenza e anticorruzione e relativamente alle condizioni che potrebbero portare alla risoluzione del contratto.

 

 

D15) Con riferimento a quanto riportato nel Modello di Offerta (MO), si prega di chiarire se “il canone annuo comprensivo delle spese di alimentazione elettrica” si riferisca alle spese di consumo elettrico ovvero anche alle spese per l’allacciamento elettrico.

R15) In caso di attivazione di nuovi impianti, i costi di attivazione saranno a carico del Concessionario.

 

 

D16) Con riferimento al portale relativamente alla sezione dedicata al caricamento della documentazione amministrativa per la presentazione dell’offerta, si chiede di chiarire cosa si intenda per “[3] Multiplo” della legenda relativa alle modalità di invio dei documenti.

R16) Semplicemente che è possibile caricare più file.